Come sostituire la serratura di un’inferriata

Oggigiorno le grate alla finestra rappresentano per molti un modo per proteggere la propria abitazione, in particolare da furti: le grate sono dei cancelli estensibili che si possono chiudere e aprire all’occorrenza. Insomma, per chi si vuole sentire totalmente al sicuro (a casa e non), le grate alla finestra non possono che essere la soluzione migliore per vivere in totale sicurezza.

Tuttavia, può capitare di perdere le chiavi che consentono di aprire la grata, o che la serratura si ossidi, se troppo vecchia: ecco perché in questo caso, si dovrà provvedere alla sostituzione della serratura dell’inferriata. Non è una procedura troppo complessa, ma bisogna avere manualità, altrimenti è preferibile chiamare un fabbro specializzato che la sostituirà con una di ultima generazione.

Sostituzione della serratura: il procedimento da seguire

Senza conoscere il procedimento corretto da seguire, risulterà impossibile la sostituzione della serratura, o si rischierà di apportare danni a quest’ultima. Ecco perché è fondamentale seguire una guida che, passo dopo passo, vi spiegherà la procedura per una corretta sostituzione. Vediamo dunque l’occorrente per effettuarla:

  • 1 set di cacciaviti;
  • 1 serratura nuova ( che si può facilmente trovare in qualsiasi negozio di ferramenta).

Una volta che avrete a vostra disposizione questi due elementi, si può procedere con la prima fase.

Apertura delle inferriate

Il primo step per effettuare la sostituzione della serratura, è l’apertura delle inferriate: il loro sistema di apertura e chiusura tramite una chiave, garantisce la sicurezza in particolare contro furti. Ecco perché è fondamentale procedere tempestivamente e con cautela nella sostituzione.

È bene sottolineare che, durante la fase di apertura dell’inferriata, quest’ultima potrebbe essere bloccata dalla vernice o altre sostanze che ne impediscono l’apertura: questi materiali ( che devono essere necessariamente eliminati) non rappresentano un problema, dal momento che possono essere facilmente eliminate con un taglierino o un oggetto appuntito. Successivamente a questa procedura, bisogna estrarre il montante della serratura che si deve andare a sostituire.L’estrazione del montante, che si compie con molta facilità, richiede un movimento molto delicato.

Rimozione della serratura

Una volta arrivati al secondo step, ci si dovrà focalizzare solo sul montante e non più sulle inferriate: a questo punto, si andrà a togliere la piastrina e, per farlo, svitare le due viti che la bloccano. Successivamente svitare le viti a taglio e rimuovere la serratura che si deve sostituire con una di nuova generazione.

N.B: ricordatevi di non perdere mai le viti che avete svitato, ma conservarle per gli step successivi.

Acquistare una nuova serratura

Arrivati al terzo step, si dovrà provvedere all’acquisto di una nuova serratura, che si può facilmente trovare in un negozio di ferramenta o sui siti online.

Che sia una serratura europea o a doppia mappa, prima di effettuare l’acquisto è indispensabile acquistare un modello di serratura con le dimensioni adatte al vostro caso: ecco perché è preferibile portare con sè la serratura vecchia e farla vedere ad un addetto esperto, affinché vi possa dare il modello corrispondente.

Montare la nuova serratura

Una volta che la nuova serratura è a casa, arriva il momento di montarla nel blocco smontato e metterla nella zona in cui era montata quella vecchia. A questo punto, riavvitare le viti a taglio che la bloccavano e sistemare anche la piastrina nella posizione corretta. Ricollocare, infine, la placca che bloccava il montante nella sua posizione: l’operazione di montaggio è completata. Ora bisogna solo collaudare le nuove serrature.

Alcuni consigli sul cambio serratura

  1. È importante sostituire la serratura prima che sia completamente ossidata: a quel punto sarà difficile aprirla;
  2. Assicurarsi che il gancio della serratura si inserisca correttamente e senza attrito;
  3. Fare una copia delle chiavi, in caso di smarrimento.